Ultima modifica: 28 Marzo 2020
Istituto comprensivo statale Copernico > Sei in news > L’iCS Copernico aderisce alla proposta del poeta “paesologo” Franco Arminio

L’iCS Copernico aderisce alla proposta del poeta “paesologo” Franco Arminio

In memoria delle persone decedute in questi giorni e nel ricordo delle persone a noi vicine come scuola, giriamo alle persone che lo desiderano la proposta di “fare domenica 29 marzo a mezzogiorno cinque minuti di silenzio, cinque minuti senza telefono e senza computer”.

Caro Presidente del Consiglio,
cari Presidenti delle Regioni,
cari Sindaci,

spero che qualcuno di voi voglia prendere in considerazione l’idea di una fare una cerimonia per i morti in questo tempo in cui si muore senza funerali.
Chi pensa che ora è il momento dell’azione, deve pensare che anche fare cinque minuti di silenzio è un’azione e nulla sottrae alla battaglia contro il virus.
Marcel Proust diceva che i vivi sono dei morti non ancora entrati in funzione. E dunque la morte non può essere rimossa anche adesso che è al centro della vita individuale e collettiva.
La mia proposta è di fare domenica 29 marzo a mezzogiorno cinque minuti di silenzio, cinque minuti senza telefono e senza computer.
Non saranno cinque minuti banali, partecipare a un rito collettivo, anche se a casa propria, è un bel gesto di salute morale e credo sia interesse di chi ci governa, a livello centrale e locale, avere una popolazione coesa e attenta, rispettosa delle regole e vicina al dolore di chi ha perso i suoi cari,
Restare umani è un compito che non contrasta con quello di rimanere sani.

Franco Arminio




Link vai su