Ultima modifica: 12 Aprile 2021

Ritorno a scuola

Lo voglio dire, sì come è bello tornare a scuola alle ciabatte ho consumato ormai la suola ma come è bello, sì rivedere i miei amici ed essere meno stufi e più felici (…) di Guido Aliprandi

RIT. Lo voglio dire, sì
come è bello tornare a scuola
alle ciabatte ho consumato ormai la suola
ma come è bello,
sì rivedere i miei amici
ed essere meno stufi e più felici

1. Una storia io vi voglio raccontare,
eravam tornati a scuola dopo il mare
tutti con la mascherina, le distanze e tanto gel
ma stare insieme, nella classe: very well !!!
Così pian piano abbiam ricominciato
“Stai attento, il banco non va mai spostato!”
cose vecchie abbiam ripassato, nuovi argomenti incominciato
e c’è qualcuno che ha fatto scuola in mezzo al prato – RIT.

2. Sui quaderni ci siam messi di buona lena
sperando sempre di evitar la quarantena
e se un amico, poverino, a casa doveva star
con la webcam ci poteva sempre guardar
Così il primo quadrimestre se n’è andato
un po’ di neve e il febbraio è arrivato
la prima scheda abbiam ricevuto, il Carnevale sul nostro muso
e in un attimo la scuola ha richiuso RIT.

3. E la DAD ci è entrata in casa per due mesi
qualche gatto, sguardi annoiati, a volte tesi
vedevamo dai nostri tablet, dai PC e dai cellulari
e i momenti divertenti piuttosto rari
ma da sempre, dentro l’uovo c’è la sorpresa
che può darti tanta gioia con poca spesa
non importa se siamo rossi, arancioni o anche blu
“Si torna a scuola, e alla DAD diciam: CUCÙ!!!” – RIT.

Guido Aliprandi
Musica di Cassio




Link vai su